Eczema e stile di vita

Eczema e stile di vita

Eczema e stile di vita

Le malattie croniche sono in costante aumento

Le malattie croniche sono in costante aumento in tutto il mondo. Obesità, cardiopatie, ictus cerebrale, cancro, affezioni respiratorie croniche... La gravità di queste malattie croniche è a volte sottovalutata. Eppure rappresentano la prima causa di morte nel mondo (ovvero il 63% dei decessi secondo l'Organizzazione mondiale della sanità nel 2011).

Il moltiplicarsi delle malattie croniche sembra essere strettamente legato ai moderni stili di vita. La nuova sfida per la sanità pubblica consiste nel responsabilizzare i malati affinché partecipino attivamente alla cura della propria salute.

Quali sono gli step da seguire per migliorare il proprio stile di vita e rimanere in buona salute?

Avere una buona igiene di vita può sembrare un’impresa titanica se pensiamo a tutte le implicazioni che ciò comporta. Viene naturale chiedersi: "Da dove iniziare?

Innanzitutto, è indispensabile mettersi nella condizione giusta per migliorare il proprio stile di vita!

Di seguito alcuni step per facilitare il cambiamento:

 

Curare i sintomi: per prendersi cura di se stessi è necessario ridurre il dolore e il prurito trattando le placche rosse e idratando quotidianamente la cute secca. Il paziente deve prima alleviare le proprie sofferenze fisiche e psicologiche prima di poter agire sul proprio stile di vita.

Una volta che il paziente è nella condizione di occuparsi di se stesso e della sua pelle, deve identificare i fattori aggravanti della malattia:

  • sostanze irritanti: inquinamento, qualità dell'acqua, materie tessili indossate, scorretta igiene personale…
  • allergie possibili: animali, alimenti…
  • fattori di stress ed emozioni;
  • microbi presenti nell’ambiente;
  • l’eczema stesso, perché si tratta di un circolo vizioso.

Individuare i possibili cambiamenti: sport, alimentazione, benessere per avere la certezza di riuscire a modificare la propria igiene di vita in modo duraturo e di poterne misurare i benefici, il paziente deve essere consapevole dei cambiamenti che può introdurre e a cui deve dare priorità. Ad esempio, chi preferisce scaricare le tensioni giocando a tennis, preferirà quest’attività alla pratica della mediazione. È importante anche non perdere di vista il fatto che tali progetti devono essere realizzabili in base alla situazione e alle preferenze di ciascuno.

Organizzarsi: oltre a usufruire di un follow-up medico, il paziente dovrà circondarsi di professionisti che lo sosteranno nel cambiamento: prendere contatto con un coach sportivo, seguire una psicoterapia, chiedere consiglio a un dietologo o anche incontrare un chinesiologo. Qualsiasi persona sia in grado di sostenere e motivare un paziente può svolgere un ruolo importante. Le azioni svolte dai diversi professionisti sono complementari.

Avere uno stile di vita corretto aiuta a mantenere una buona salute fisica e mentale e una buona qualità di vita. Questo è ancora più vero quando si è affetti da eczema, perché lo stile di vita contribuisce in larga misura al suo insorgere.

Come fare per cambiare stile di vita?

Sono otto i fattori che determinano lo stile di vita, ogni paziente può intervenire in modo personale su ciascuno di essi.

Avere relazioni sociali di qualità:

Per la propria realizzazione personale, l’uomo ha bisogno di essere in contatto con gli altri. È molto importante sentirsi circondati da persone care, sincere e premurose. La quantità non importa, la qualità di queste relazioni, invece, è rilevante.

Rispettare i propri valori e il proprio ritmo di vita

I valori personali rappresentano la nostra personalità. Essi sono l’espressione di quello che siamo e del nostro modo di agire, sia con noi stessi sia con gli altri.

È frequente che i valori degli altri prevalgano sui nostri stessi valori. Per rispettarli, occorre innanzitutto imparare a conoscersi bene. Rispetto, superamento di sé, perseveranza, generosità, empatia, ecc. Individuare le proprie qualità contribuisce a sviluppare una solida fiducia in se stessi.

Ogni essere umano è diverso dal punto di vista fisiologico, conoscere il proprio ritmo biologico e rispettarlo permette di acquisire un migliore equilibrio interiore.

Un essere umano può vivere senza rispettare i propri valori o i propri ritmi per qualche anno, ma poi questo squilibrio genera problemi di salute fisica o psichica.

Rispettando i propri valori e i propri ritmi si può dare un senso alla propria vita, stabilire le priorità e gli obiettivi personali o professionali per essere in armonia con se stessi.

Vivere con le proprie emozioni

Tristezza, rabbia o paura, le emozioni sono parte integrante delle nostre vite. Possono influenzare l'umore e le motivazioni e talvolta persino bloccarci. Identificarle è un primo passo per accettarle e gestirne le conseguenze. La meditazione calma la mente ed è un buon modo per alleviare i diversi tipi di stress psicologico, come l’ansia, la depressione e il dolore.

Mangiare in modo sano

L’arrivo dei prodotti trasformati ha completamente stravolto il modo di alimentarsi nella nostra società. Eppure il cibo è il “carburante” dell’uomo. La qualità degli alimenti ingeriti ogni giorno incide sull’organismo e sulla salute. Mangiare locale e/o bio e ridurre l’apporto di carne aiuta a proteggersi dalle malattie croniche.

Nel caso dell'eczema, alcuni alimenti, al di là delle potenziali allergie, sono più o meno consigliati per la pelle. Gli zuccheri, ad esempio, possono aggravare l'infiammazione.

Praticare un'attività fisica regolare

L'attività fisica permette al cervello di creare nuovi collegamenti, migliora la qualità del sonno e dell'umore e riduce il rischio di malattie croniche, d’invalidità o di cadute.

Nei bambini affetti da eczema, la traspirazione causata dalla pratica sportiva può essere un motivo di scoraggiamento. È bene ricordare però che è possibile trarre sollievo grazie ad alcune semplici abitudini come risciacquarsi sotto l'acqua e cambiarsi subito dopo lo sforzo. Chi nuota può applicare una crema «barriera» per proteggere la pelle dalle aggressioni del cloro o del sale.

Un'attività fisica non è per forza sportiva!

Se lo si vuole praticare in modo costante, lo sport deve essere prima di tutto un piacere, non una costrizione.

Ridurre al minimo l’esposizione alle sostanze tossiche

Il fumo, l'inquinamento esterno e interno, gli interferenti endocrini, le particelle fini sono tutte sostanze che è preferibile allontanare dal proprio ambiente.

Riconnettersi alla natura

Gli studi dei dottori Miyazaki e Qing hanno dimostrato i benefici degli alberi e delle foreste per il nostro corpo e la nostra salute. Il contatto con la natura riduce lo stress, rafforza il sistema immunitario e favorisce la diminuzione della glicemia e dei rischi cardiovascolari. Contemplare, ascoltare, sentire o toccare la natura è un modo per tornare alle cose essenziali e a se stessi.

Fare cose che ci fanno piacere!

Imparare cose nuove, dipingere, fare a maglia, leggere, scrivere, cantare… tutto quello che trasforma la vita quotidiana in un piacere protegge dallo stress e dalla depressione e stimola la salute fisica e mentale nel suo complesso.

Il nostro stile di vita è fondamentale per tenere sotto controllo le manifestazioni dell’eczema e migliorare la salute in generale.

La buona notizia è che la soluzione sta proprio nello stile di vita! Al contrario, cambiare in modo forzato aumenta il rischio d’insuccesso, ogni cambiamento è duraturo solo se ha senso e se è fonte di piacere.

 

Centri specializzati: qualche esempio di attività proposte nella Scuola dell’Atopia di Nantes, in Francia

  • Workshop “Diventare protagonisti della propria salute”: sessioni di 6 ore, parte teorica la mattina ed esercizi pratici il pomeriggio, per pazienti affetti da malattie croniche;
  • Canto e silvoterapia, piena coscienza (5 sensi, respirazione) nella foresta del Gâvre (associazione SYLVALYRIC).

 

Sport
Consigli e astuzie per praticare lo sport in tutta libertà!
Saperne di più